classifica

sharing

domenica 30 aprile 2017

UFO E ALIENI IN ARRIVO SULLA TERRA



 
Zanfretta: in arrivo ufo ed alieni per stabilirsi nei nostri mari




ZanfrettaLo affermò Pier Fortunato Zanfretta al convegno di Pomezia del 2016, ma sembra che  la sua previsione stia trovando delle conferme nel mar Tirreno.Diversi quotidiani hanno pubblicato notizie relative ad esplosioni in mare con getti di gas, fango ed acqua alti anche più di dieci metri osservati  da alcuni pescatori.  Potrebbe trattarsi di normale attività vulcanica, ma la coincidenza con le affermazioni del metronotte Zanfretta  più volte “rapito” dà da pensare.
 

Nel Convegno di Pomezia di Aprile 2016 si parlò di temi molto interessanti ed originali. Carannante mostrò la sua scoperta relativa alla piana di Cydonia e Piccaluga evidenziò delle sorprendenti stranezze sulla gravità di Marte.
 Zanfretta a Pomezia ebbe invece a dichiarare che i Dargos ( alieni alti tre metri che sistematicamente lo contattano contro la sua volontà) sarebbero in arrivo ed avrebbero chiesto ed ottenuto dalle autorità terrestri un tratto di mare in cui stabilirsi, in cambio di tecnologia avanzata. Sarebbero esseri subacquei dotati di branchie e, a detta di Zanfretta, di sgradevole aspetto. Lui ha più volte chiesto di essere lasciato in pace e di contattare qualcun altro al posto suo, ma questi ET pare che non abbiano alcuna intenzione di cambiare testimonial. C’è da rilevare che Zanfretta è stato sottoposto più volte a test ed interrogatori, anche con l’utilizzo della macchina della verità, ma è sempre risultato sincero ed affidabile.

 
Dargos Zanfretta
Potremmo non credere alle sue esternazioni ma:
  • In coincidenza con le sue affermazioni e con un provvedimento senza precedenti, l’Italia si è privata di un tratto del mar  Tirreno settentrionale  affidandolo alla marina militare francese che impedisce a chiunque di accedervi. Quel tratto di mare è molto profondo ma  nello stesso tempo è al riparo dalle forti correnti oceaniche. L’ideale per una specie aliena che volesse adibirlo a sede permanente subacquea. La loro sistemazione però richiederebbe dei lavori di adattamento e costruzione.
  •  
  •  


ZanfrettaNegli ultimi mesi si sarebbe intensificata la presenza UFO in OLiguria e sulla costa tirrenica, con molte segnalazioni da Savona ed avvistamenti sul Vesuvi Ora le misteriosi esplosioni sottomarine nella stessa zona, come se si stesse preparando e spianando il fondale per adattarlo alle presunte installazioni subacquee.


Che abbia ragione Zanfretta? I Dargos si stanno realmente preparando ad insediarsi nella parte settentrionale del Tirreno? L’ipotesi è poco credibile, ma Zanfretta sembra convinto delle sue asserzioni.Forse non è il caso di avere certezze assolute, tuttavia le coincidenze osservate danno da pensare.Link

martedì 25 aprile 2017

NASA : UN ALBERO SU MARTE ?

 
Trovato un albero su Marte”, il video della Nasa

Desertico e freddo, così si presenta e così è sempre stato descritto dagli studiosi il suolo di Marte, per questo motivo l’immagine che mostra quello che sembrerebbe essere un albero su quello stesso territorio ha dell’assurdo.Alcuni cacciatori di Ufo, basandosi su alcuni filmati della Nasa, sostengono di aver individuato sul pianeta rosso dei residui di quella che doveva essere una precedente vegetazione. I frame mostrano una strana figura, che sembra appunto un tronco di albero, spiccare tra le rocce. La “scoperta” potrebbe essere rivoluzionaria perché mostrerebbe che è possibile trovare vita su Marte, o che quanto meno vi sia stata in passato.L’avvistamento potrebbe essere, ovviamente, solo di una delle tanti rocce presenti sul pianeta rosso, ma il dubbio è venuto a molte persone, come riporta anche il Daily Mail. La NASA ha spiegato che l’immagine è stata presa da Mastcam a bordo Mars rover Curiosity on Sol 1647 lo scorso marzo. La stessa agenzia spaziale ha più volte ipotizzato la presenza di acqua e di vita su Marte, ma in questo caso frena gli entusiasmi affermando che qualora siano anche presenti tracce di vita si tratterebbe di minuscole particelle e non di fitta vegetazione, almeno stando a quanto scoprerto fino ad oggi. Link

sabato 22 aprile 2017

UFO : AVAMPOSTO ALIENO E UMANO SULLA LUNA


 

 Cina: ” Un avamposto Alieno e Umano si trova sul lato oscuro della Luna ed è operativo”

La realtà può essere più inquietante e sconvolgente come sottolineato dal Dr. Michael Salla. Esiste una base militare industriale complessa extraterrestre (MIEC) sulla Luna, ma è gestita da una razza aliena in tandem con gli esseri umani I cinesi hanno rivelato al pubblico una serie di foto e immagini che dettagliano quello che sembra essere un complesso con un ambiente artificiale sulla superficie della Luna. Questa rivelazione dimostra che operazioni segrete sono in corso sulla Luna e che i cinesi possono essere stati in costante contatto con i visitatori alieni. Questo spiega il motivo per cui la Cina ha investito pesantemente in entrambi i radiotelescopi e il loro programma spaziale. Come ha affermato la fonte della rivelazione: “Alcune fotografie rilasciate da un insider, sostiene che la Cina ha rilasciat immagini impressionanti in Alta Risoluzione scattate dalla luna dall’orbiter Chang’e-2, che mostrano chiaramente edifici e strutture sulla superficie della luna.

Immagine correlata
L’anonimo Insider sostiene inoltre che la NASA ha deliberatamente bombardato aree importanti della Luna, nel tentativo di distruggere i manufatti antichi e strutture aliene di origine Anunnaki. Queste basi erano antichi avamposti degli abitanti di Nibiru che sono stati riconvertiti. Gli Anunnaki-Nefilim vengono chiamati “I Guardiani e Creatori dei Mondi” e una delle loro enormi navi spaziali si trova adagiata accanto al  cratere “Iszak D” che si trova appunto nel lato oscuro della Luna e poco più distante da lì una misteriosa stazione spaziale.

Risultati immagini per ALIEN SPACE CRAFT FOUND ON THE MOON
Immagini ancora più incredibili rilasciate dalla Cina, mostrano chiaramente crateri da impatto nucleare e detriti dell’edificio causati da esplosioni dovute appunto a missioni effettuate di nascosto da parte della NASA per distruggere la verità.La Cina si sta muovendo verso la piena divulgazione della realtà extraterrestre e queste immagini sono state analizzate recentemente e sono verificate come “genuine”. Quindi la NASA dovrebbe essere indagata per frode e tradimento. La Cina ha rilasciato tutti i dati delle immagini tratte da Chang’e-2 alcuni mesi fa, speriamo questo è l’inizio di una nuova era.



image

Per decenni, le voci di operazioni segrete di governo e basi aliene sul lato oscuro della luna stanno ora venendo fuori alla luce del giorno. V’è ora una possibilità concreta che i leader della Terra hanno firmato un patto per sfruttare le risorse della Luna, e che altri partner di questo patto possono includere forme di vita aliene che hanno già stabilito basi sulla Luna. Insomma un pacchetto tutto incluso…Tuttavia, sembra esserci un conflitto tra alcune fazioni. La Cina deve avere un motivo per venire improvvisamente fuori con le operazioni lunari e che la NASA deve avere un motivo per bombardare una parte della luna, operazione questa effettuata nel 2009. Tra le immagini rilasciate ci sono le foto provenienti dalla NASA in cui vengno raffigurate varie strutture artificiali differenti sulla luna.

Immagine correlata 
Milton Cooper ex ufficiale della Naval Intelligence, senza peli sulla lingua, ha rivelato che i servizi della US Navy Intelligence Community degli Stati Uniti, hanno una certa conoscenza della base aliena e che è il nome in codice è “Luna”. Lo scopo della base è di estrarre e raccogliere minerali sotterranei sulla luna. Milton parla anche di una flotta aliena guidata da una nave madre enorme, nascosta nella zona in cui gli alieni hanno costruito i loro magazzini di stoccaggio. La flotta spesso invia piccole navette per effettuare una sorta di “scouting”, navette che assomigliano a dischi volanti e che servono per sondare la Terra.  “LUNA – racconta Milton – è una  base aliena sul lato più lontano della Luna. E ‘stata vista e filmata dagli astronauti delle missioni Apollo. Una base alieno-umana opera con un’operazione di estrazione mineraria utilizzando grandi macchine.  Sarebbe bene notare che le immagini rilasciate dalla Cina, mostrano una struttura simile a quelle che usiamo spesso per accedere al ventre della terra, e che fino ad oggi è stata spesso scambiata come una formazione naturale, ma ovvio, naturale non è.Link1 Link2

giovedì 6 aprile 2017

UFO SCOPERTO UN ANTICO INSEDIAMENTO SU MARTE

 

Scoperto antico insediamento fortificato su Marte

 

Continua l’analisi delle anomalie che le sonde scovano su Marte. Quale è il vero passato del pianeta rosso?Secondo la NASA sul pianeta Marte non dovrebbe esistere nient’altro che aguzze rocce e polvere tagliente che farebbero del pianeta rosso un luogo estremamente inospitale.Nonostante le affermazioni della NASA alcuni mettono in dubbio le loro spiegazioni scientifiche che sembrano andare in disaccordo con le numerose anomalie marziane individuate in un gran numero di panoramiche scattate dal rover Curiosity.Grazie alla sua ricerca e alle analisi fotografiche Joseph P. Skipper sostiene che ci sono prove sufficienti per dubitare seriamente della versione ufficiale rilasciata dalla NASA.In effetti, in alcune immagini della superficie di Marte gli archeologi spaziali hanno notato la presenza di un gran numero di incongruenze ambientali che in alcune occasioni ci fanno ricordare qualcosa di molto familiare.In una di queste panoramiche ad alta definizione è stata notata la presenza di quello che potrebbe essere un antico insediamento murato.Se confrontiamo questa immagine con alcuni antichi insediamenti terrestri possiamo notare numerose e sorprendenti somiglianze.Osservando l’elaborata’ disposizione di questi muraglioni dobbiamo forse ritenere che possano essere i resti di un antico insediamento Marziano risalente a milioni di anni fa?Ovviamente la spiegazione più prosaica è quella di un curioso fenomeno naturale provocato dai forti venti che senza interruzione sferzano alcune regioni del pianeta rosso modificandone il paesaggio.Questa è la spiegazione a cui sono soliti ricorrere gli esperti della NASA che chissà per quale motivo continuano a pubblicare sul loro sito panoramiche sfocate e ritoccate digitalmente. Nel viodeo sopra  vi mostriamo l’area e le sue rassomiglianze con una cittadina fortificata (italiana in questo caso).Link

martedì 4 aprile 2017

GLI ALIENI ESISTONO SONO TRA NOI


“Gli alieni esistono e sono tra noi”, parola di un ex-ingegnere NASA

 

Dopo la scoperta di un altro sistema solare, ecco un’altra importante testimonianza che ci dice che non siamo soli.Un ingegnere ex-dipendente della NASA, Clark C. McClelland, ha affermato di aver visto un alieno, che aveva le sembianze di un umanoide alto tre metri. Dichiarazioni che riguardano avvistamenti di alieni ne esistono tante, e spesso conviene ignorarle dato che, generalmente, chi le diffonde è solo in cerca di un po’ di pubblicità. In questo caso la notizia suscita molto più interesse, dato che proviene da una figura di una certa autorevolezza. McClelland, infatti, ha lavorato per la NASA per un lungo periodo, è stato coinvolto in circa 800 operazioni portate avanti dall’agenzia governativa statunitense e, secondo quanto ha dichiarato, sono state molte le occasioni in cui si è accorto dell’esistenza di vita aliena. Dell'umanoide cui fa riferimento, in particolare, esisterebbe anche un video, della durata di un minuto e sette secondi.
Questa voce comincia a circolare in un periodo in cui c’è stata un’altra grande scoperta scientifica, che non farebbe che dare adito alla possibilità che in questo mondo, noi umani, non siamo soli: recentemente la NASA ha infatti annunciato di aver scoperto un nuovo sistema planetario composto da ben sette pianeti con caratteristiche simili a quelle della Terra. Il sistema si chiama Trappist-1, e la cosa più interessante è che tre dei sette pianeti che lo compongono dovrebbero contenere acqua e, di conseguenza, con molta probabilità, anche la vita. Link