classifica

sharing

giovedì 20 novembre 2014

DIMENSIONI PARALLELE ECCO LA TEORIA CHE LO SPIEGA

punch_flat-750095 
Copie di noi vivono in dimensioni parallele alla nostra - Ecco la teoria che lo spiega 
tunnel Il tunnel e la grande luce di cui parlano spesso persone che hanno vissuto stati comatosi. Immaginate un mondo dove i dinosauri non si fossero estinti, un mondo dove la Germania avesse vinto la seconda guerra mondiale, praticamente nati in un paese completamente diverso. Questi mondi potrebbero esistere oggi in universi paralleli, che interagiscono costantemente tra loro,  Può sembrare fantascienza, ma la nuova teoria potrebbe risolvere alcune delle irregolarità nella meccanica quantistica che hanno sconcertato gli scienziati per secoli. Un gruppo di ricercatori statunitensi e australiani, Griffiths University e la University of California suggerisce che, piuttosto che evolvere in modo indipendente, i mondi vicini si influenzano reciprocamente da una sottile forza di repulsione. Essi sostengono che questa interazione potrebbe spiegare tutto ciò che è bizzarro, per esempio come le particelle operano su scala microscopica. La meccanica quantistica è notoriamente difficile da scandagliare, esibisce strani fenomeni che sembrano violare le leggi di causa ed effetto «L'idea di universi paralleli in meccanica quantistica si è teorizzata intorno dal 1957,» ha detto Howard Wiseman, un professore di fisica all'Università del Griffith. " Nel ben noto "Many-Interacting-Worlds", ogni universo si ramifica in nuovi universi ogni volta che viene effettuata una misurazione quantistica. «Tutte le ipotesi sono quindi possibili: "In alcuni universi il dinosauro è estinto da un asteroide. In altri, l'Australia è stata colonizzato dai portoghesi".Il modello olografico suggerisce che la gravità nell'universo proviene da sottili stringhe di vibrazioneIl mondo quantico è un luogo imprevedibile e ricco di infinite possibilità. Quando ne otteniamo la conoscenza, abbiamo a disposizione le chiavi per accedere al Regno dei Cieli, senza abbandonare il nostro corpo.In una sola vita potremo trasformare la nostra esistenza spostandoci su differenti linee del tempo e così abbandonare la prigione della nostra eredità genetica e della prevedibilità legata all'ambiente sociale in cui siamo vissuti.
Il concetto di dimensione parallela ( tunnel spazio-temporali)
 

wormtimetunelDire "dimensione parallela" e basta, scientificamente non ha alcun significato: parallela a che cosa? Pochi di noi sanno che in realtà viviamo in 4 dimensioni: 3 dimensioni euclidee (altezza, larghezza e lunghezza) e 1 dimensione temporale (il Tempo appunto). Proprio il Tempo è una dimensione "parallela" allo spazio tridimensionale che noi stiamo vivendo. Il Tempo è un qualcosa di più CONCRETO di quanto si possa immaginare. Ad esempio se viaggiassimo ad un terzo della velocità della luce, quindi 100.000 Km al secondo, la nostra massa si ridurrebbe proporzionalmente proprio di un terzo (insomma se sei alto 1 metro e mezzo, a 100.000 Km al sec. la tua "altezza" diventerebbe di 1 metro) e la massa aumenterebbe perchè il tuo corpo rimpicciolendosi è più "concentrato". Ma la cosa ancora più entusiasmante è che sempre a 100.000 Km al sec. il tempo comincerebbe a rallentare perchè DEVE fare posto a quelle "nuove" dimensioni spaziali, che come ti ho detto, a quella velocità sono cambiate. Se viaggiassi invece alla velocità della luce, quindi 300.000 Km al secondo, tu diventeresti un immagine, avresti massa infinita e il tempo si fermerebbe del tutto. Diventeresti un Fotone, per capirci. Esisteranno sicuramente dei "luoghi" remoti nello spazio in cui le dimensioni potranno anche arrivare a sei, ma saranno tutte legate le une con le altre così come lo è il Tempo per noi rispetto alle nostre 3 dimensioni euclidee. Antonino Zichichi ha pure avanzato l'idea che "superando" la velocità della luce si tornerebbe indietro nel tempo. Quindi non esistono dimensioni parallele le une indipendenti dalle altre, ma sono tutte legate tra di loro come il Tempo e lo Spazio per noi. Tutto è relativo a dove ti trovi, a che velocità viaggi e a quanta massa hai in quel determinato punto. Per quanto riguarda i portali del Tempo leggi qualche libro di Stephen Hawking, in particolare "Dal Big Beng ai buchi neri" dove avanza qualche ipotesi, ma con cognizione di causa, sull'eventuale esistenza degli Worm Hole (tunnel Spazio-temporali). Link

Nessun commento: