classifica

sharing

sabato 28 aprile 2012

ESOPIANETI : ALLE CANARIE IL NUOVO CACCIATORE DI MONDI ALIENI


 Esopianeti: alle Canarie il nuovo cacciatore di mondi alieni

Il nuovo cacciatore di esopianeti, ossia di pianeti al di fuori del nostro sistema solare, è stato inaugurato ieri alle Canarie. E' lo spettrografo HARPS- N (High Accuracy Radial velocity Planet Searcher), installato sul Telescopio Nazionale Galileo (TNG) dell'Istituto Nazionale di Astrofisicauno strumento di precisione, progettato proprio con lo scopo di identificare pianeti extrasolari simili per massa e struttura alla nostra Terra. Installato presso l’Osservatorio Roque de Los Muchachos nell’arcipelago delle Canarie, in Spagna, HARPS-N farà nell'emisfero nord quello che Kepler e il suo gemello HARPS hanno già fatto per anni dalla base di La Silla, sulle Ande cilene nell'emisfero sud.Dalla sua prospettiva, a nord dell’equatore, HARPS-N potrà dunque osservare con maggiore precisione la zona del cielo occupata dalla costellazione del Cigno e della Lira. E non è da sottovalutare visto che Kepler dal 2009 indica centinaia di pianeti candidati alla vita, la maggor parte dei quali all’interno della costellazione del Cigno.Esistono dei pianeti realmente abitabili? Per averne la certezza serviranno ancora molti studi accompagnati dalle osservazioni di questi strumenti in grado di cogliere anche le più piccole perturbazioni nel moto delle stelle dovute agli effetti gravitazionali, prodotti da eventuali pianeti che ruotano attorno ad esse.Sono particolarmente contento che si sia inaugurato HARPS-N ha commentato il Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, Giovanni Bignami uno strumento che permette alla comunità astronomica e astrofisica italiana di inserirsi attivamente, con il TNG (Telescopio Nazionale Galileo), in un importante filone di ricerca, quale quello della ricerca e analisi dei pianeti extrasolari”. Francesca Mancuso Link

Nessun commento: