classifica

sharing

lunedì 19 settembre 2011

UFO SU PARIGI LE ANALISI DEL CENTRO UFOLOGICO BENEVENTO

http://centroufologicotaranto.files.wordpress.com/2010/06/ufo-airbus-682_729724a.jpg?w=426&h=233 

 Fotografati quattro ufo su Parigi. Le analisi del Centro Ufologico di Benevento

http://www.ntr24.tv/cms/tools/thumbnail.aspx?f=False&w=200&h=200&img=/UserFiles/Image/News/20614_ufo_parigi.jpgIl Centro Ufologico di Benevento racconta di un altro avvistamento di ufo. Questa volta il testimone ha avvistato gli oggetti volanti in aereo, mentre volava a Parigi."Un aereo, quattro dischi volanti. In volo degli esemplari di ufo incredibilmente fantascientifici. Non ci sono altri aggettivi per definire l’ultimo evento ufologico indagato dal CUFOM, commissione di indagine di diretta emanazione del Centro Ufologico di Benevento Mars Group Campano (CUBMGC), purtuttavia da questo distinto. Un signore che si avvale spesso dell’aereo per i suoi viaggi di lavoro. Nella seconda metà di agosto, è all’incirca all’altezza di Parigi. Come al solito gli piace fare qualche foto del paesaggio mozzafiato che gli si para davanti sopra il mondo, sopra le nuvole, dove l’azzurro impera incontrastato e l’aria si fa rarefatta. Quando poi va a guardare quanto da lui immortalato, ecco quello che non t’aspetti. Sembra di assistere ad un film di fantascienza, ma subito si convince che i quattro strani oggetti sono proprio là sotto i suoi occhi. L’allibito testimone come spesso usa fare è seduto proprio all’altezza delle ali dell’aereo, il posto che dicono essere il più sicuro, o meglio, il meno pericoloso in caso di incidente. Il primo pensiero che ha avuto, per dirimere ogni dubbio su quanto ha visto, è di contattare degli esperti. Conosce appunto il CUFOM, acronimo di Centro Ufologico Mediterraneo, ed a questo si rivolge. Il team sannita, sotto la guida del Presidente Angelo Carannante, si mette all’opera, affrontando il caso in ogni suo aspetto. L’analista del CUFOM e del CUBMGC Carmine Silvestri, anche lui subito eccitato dalle tre foto scattate, si mette all’opera entusiasta. La sua attesa e le sue speranze non vanno deluse. I quattro luminosissimi oggetti volanti non identificati, non deludono le aspettative. In particolare incuriosiscono i due ovni centrali, uno sovrapposto all’altro: in pratica due ufo siamesi. Sono muniti di una strana coda, quasi come due pesciolini. Quello in basso a sinistra poi: tramite alcuni particolari software, si riesce al vedere al suo interno una serie di luci posizionate come la punta di una freccia scintillante. Quello invece in alto a destra, ha una forma inequivocabile discoidale, molto più accentuata degli altri.
Sembra l’ufo di Alvin in Texas, famosissimo avvistamento del 2008, con quella forma mista tra discoidale ed a cappello di prete. Solo che questo è molto luminoso. E’ stata valutata e si sta tutt’ora affrontando, l’ipotesi che gli ufo siano dei riflessi nell’oblò. Però, il testimone nega decisamente, perché conosce bene la tratta che percorre molto spesso ed anche perché le luci all’interno dell’aereo non sono come quegli oggetti. Inoltre, non si spiega perché alcune foto inframmezzate a quelle all’ attenzione degli ufologi, non presentino questi oggetti.
Se fosse stata una virata dell’aereo o comunque qualche riflesso, il fenomeno si doveva avere in tutte le foto, anche perché sono state scattate in tempi ravvicinati una all’altra: tutte le foto, sia quelle con gli ovni quelle senza, sono state scattate in appena 1 minuto e sette secondi.Non è la prima volta che vengono avvistati ovni in quota nei pressi di un aereo. Infatti, innumerevoli sono gli episodi raccontati sia da piloti civili che militari oltreché da passeggeri stessi. Famoso è il caso del Concorde. Un famoso filmato del 1970 girato in Francia, si osserva una sfera luminosa che si affianca e sembra scannerizzare molto da vicino il Concorde. Altri casi si hanno nella seconda Grande Guerra, allorchè in diverse occasioni furono notate sfere quasi identiche a quella del Concorde sfrecciare accanto agli aerei militari. Il loro nome era Foo Fighter: la loro natura è rimasta sconosciuta. Ultimo caso, si può citare quello dell’Uruguay, dove un ufo, di forma a disco, è stato avvistato e ripreso. Le caratteristiche sono accostabili a quelle di analoghi ovni già avvistati in America Latina negli ultimi anni. Ritornando agli ufo di Parigi, il CUFOM informa che se vi saranno nuovi elementi informerà immediatamente gli appassionati".
Link

Nessun commento: