classifica

sharing

mercoledì 14 settembre 2011

UFO NEL GIARDINO DEL VICINO A PIOVE DI SACCO

http://2.bp.blogspot.com/-miiKEOMYxjs/TmNalyXijdI/AAAAAAAAAII/M8LwrR2qbnA/s1600/notizia.PNG 

Piove di Sacco, c'è l'Ufo nel giardino del vicino
            i resti dell'oggeto
PIOVE DI SACCO. Un oggetto luminoso non identificato cade nel giardino del vicino e lascia un mucchietto di cenere: per Girolamo Visentin, idraulico che vive in via Volta 18, a Piove di Sacco, può essere solo qualcosa che arriva dallo spazio. La palla di fuoco verde e giallo l'ha avvistata sabato notte, al rientro da una festa. Sceso dall'auto il suo sguardo è stato catturato da una strana luce abbagliante a pochi metri di altezza, che ha disegnato una sorta di arco nel cielo per finire poi a terra, nell'orto del vicino di casa. «Era una sfera di circa dieci centimetri di diametro», racconta Visentin.E aggiunge: «Era tutta verde e contornata di giallo, di una luminosità incredibile. Stavo chiudendo la porta del garage quando l'ho vista. Nell'aria ho sentito un odore molto strano, non di bruciato, ma acre. Ho pensato a un fuoco d'artificio, ma erano le tre di notte e tutto intorno c'erano silenzio e buio. Mi ha colpito il fatto che questa sfera luminosa non è precipitata verticalmente, ma ha percorso una traiettoria quasi orizzontale, per poi cadere con una curva nel giardino del vicino».L'altro ieri Visentin ha suonato al campanello di Ulderico Pelizza e gli ha raccontato l'episodio. Assieme sono andati sul punto in cui sarebbe caduta la palla di luce. E hanno trovato un mucchietto di ceneri nere. «Ero venuto a dar da bere all'orto in mattinata - spiega Pelizza - e probabilmente, senza sapere ancora niente di questa storia, le ho anche calpestate, infatti non ne è rimasto molto. Però sono sicuro che prima non c'erano».I due vicini si interrogano sulla natura della sfera luminosa e dei suoi resti. «Un asteroide, un meteorite, chissà», fantastica Visentin. Ma forse non serve scomodare lo spazio per spiegare l'arcano: vanno di moda delle lanterne cinesi, accese e rilasciate in cielo. Magari il vento ne ha spinta una fino a Piove, in via Volta. da:Il mattinodipadova

Nessun commento: