classifica

sharing

mercoledì 22 giugno 2011

UFO DI HALLE GIUDIZIO DEL CUFOM Centro Ufologico Mediterraneo

 

 Il Centro Mediterraneo giudica l'ufo di Halle


Il Centro Ufologico Mediterraneo (CUFOM),commissione di diretta emanazione del CUBMGC, diretto da Angelo Carannante, ha reso noto “il risultato delle sue indagini sull’ufo di Halle, località della Germania, in prossimità di Lipsia, in Sassonia. In pratica all’indirizzo di youtube http://www.youtube.com/watch?v=nvub5_V3dIo si può vedere il video dell’avvistamento dell’ovni in questione girato tramite una webcam. All’improvviso, dalla parte in alto dello schermo, si vede un oggetto di forma nettamente allungata sfrecciare piuttosto velocemente e che in pochi decimi di secondo attraversa il campo visivo fino a scomparire a sinistra di chi osserva.Immediatamente, sul web, alla divulgazione del filmato è seguita una furiosa discussione sulla natura dell’oggetto che si osserva. Il CUFOM si è interessato immediatamente al caso e dopo giorni di consultazioni, analisi ed indagini, è arrivato ad una conclusione resa collegialmente. Innanzitutto nelle riprese si osserva un velivolo in una tipica fase di discesa che sembra graduale, che si muove obliquamente e con un’angolazione pienamente plausibile con l’atterraggio di un velivolo convenzionale. Non si deve pensare che l’oggetto si muova a scatti come gli ufo, perché questo è proprio l’effetto della webcam. Diverse volte, si vedono dei bagliori che sono dovuti probabilmente proprio alle luci lampeggianti degli aerei. Il CUFOM non ha mancato di valutare altre opzioni, quale quelle di un vero e proprio oggetto volante non identificato, in considerazione proprio della forma sigariforme e del’inclinazione un po’ sospetta dell’ufo....
D’altronde è innegabile che mancano alcuni elementi importanti, come la conoscenza della distanza dell'oggetto dalla web cam. Il CUBMGC non conosce poi se il fenomeno è stato silenzioso o accompagnato da fragore, cosa che avrebbe potuto aiutare a calcolarne la distanza.A un certo punto si intravede una luminosità sulla parte anteriore che potrebbe far pensare ad una meteora, per via di un possibile riscaldamento della punta con relativo rilascio di particelle di materia in fase di evaporazione e ionizzazione. Ma come si giustifica l’intermittenza? La visibilità diurna è data dalla dimensione dell'oggetto, sicuramente di almeno qualche decina di centimetri, quanto basta a creare un forte impatto luminoso e per un tempo ben superiore alle frazioni di secondo dei meteoriti della notte di San Lorenzo, dalle dimensione di pochi mm. Quelle della meteora e dell’ovni, ovviamente sono solo ipotesi, vagliate dal CUFOM con gli scarsi elementi a sua disposizione. Tuttavia, la tesi prevalente nel Centro Ufologico Mediterraneo è che possa trattarsi di un aereo o comunque di un velivolo convenzionale, perché, come visto, molti elementi depongono in questa direzione. Infatti, oltre a quanto detto sopra, anche la forma e le dimensioni sono pienamente coerenti con tutto quello che si osserva nelle immagini. Non bisogna poi dimenticare che proprio a Lipsia-Halle c’è un aeroporto.Il problema è che il CUBMGC sta tentando da diversi giorni di contattare gli addetti alla postazione della webcam e in ogni caso con chi ne sa di più, per supportare la propria tesi con altri indispensabili elementi. Allo stato attuale e con gli elementi a disposizione, la tesi maggioritaria del Centro Ufologico Mediterraneo è che siamo in presenza di un velivolo convenzionale e cioè di un oggetto volante identificato. Infine, si ricorda che sul canale youtube Mars Group Channel del CUBMGC, tramite il sito del centro sannita all’indirizzo www.centroufologicobenevento.com è visualizzabile un’analisi video dell’ufo di Halle”.

Nessun commento: