classifica

sharing

lunedì 13 giugno 2011

I MATTONI DELLA VITA SONO STATI ASSEMBLATI SUGLI ASTEROIDI

http://img250.imageshack.us/img250/5162/asteroide1di7.jpg 

 Lo rivela l'analisi di un meteorite caduto nel 2000 in Canada

http://www.ansa.it/webimages/upload/foto_large/2011/6/10/1307713743071_2048138f453d251011440e8f88c7f2a6.jpgSe gli elementi fondamentali della vita sono stati dispersi nell'universo dall'esplosione delle supernovae, il loro assemblaggio è avvenuto nel cuore degli asteroidi. Una ricerca pubblicata su Science e basata sull'analisi dei più primitivi degli asteroidi, le condriti carbonacee, dimostra che è in questi corpi celesti che hanno preso forma i mattoni della vita e si sono conservati per miliardi di anni.Coordinati da Christopher Herd, dell'università canadese di Alberta a Edmonton, i ricercatori hanno esaminato i materiali organici contenuti in un meteorite caduto nel 2000 in Canada, nel lago Tagish. Si tratta di una condrite carbonacea, molto primitiva. Che rocce di questo tipo fossero ricche di composti organici era noto, ma solo adesso è stato ricostruito il processo che ha portato ad assemblare gli elementi organici. A permettere la nascita di questi composti sarebbero state, secondo lo studio canadese, le alterazioni prodotte dalle variazioni della temperatura avvenute nell'acqua presente nell'asteroide. Calore e acqua, insomma, avrebbero fatto aggregare gli elementi organici fino a farne dei precursori della vita...
Come in altre condriti carbonacee studiate finora, le analisi sui campioni hanno rivelato la presenza di alte concentrazioni di molecole che sono alla base della della vita (prebiotiche). Fra queste ci sono amminoacidi e acidi monocarbossilici, essenziali per gli organismi viventi in quanto sono i componenti di base delle delle proteine. L'asteroide dal quale si sono staccati i frammenti analizzati, spiegano i ricercatori, si è formato come i suoi simili dall'aggregazione di polveri nel Sistema Solare nascente e all'epoca conteneva ghiaccio. Quest'ultimo si sarebbe progressivamente riscaldato e poi sciolto. L'acqua sarebbe quindi penetrata all'interno dell'asteroide, alterando gli elementi organici presenti nella roccia e favorendo in questo modo la nascita delle molecole organiche prebiotiche.Materiali organici sono stati scoperti anche in altri oggetti cosmici primitivi, come le polveri della cometa Wild-2 portate a Terra dalla missione della Nasa Stardust e alcune meteoriti scoperte in Antartide. Secondo gli esperti questo indica che i materiali organici presenti negli oggetti del Sistema Solare hanno probabilmente avuto origine da un'unica sorgente, probabilmente il mezzo interstellare, ossia dai gas e le polveri presenti fra le stelle.Link

Nessun commento: