classifica

sharing

lunedì 4 ottobre 2010

ABDUCTION











Segue uno dei più grandi misteri dell'ufologia: l'abduction.




"Abduction"
è un termine inglese che significa "rapimento", "sequestro di
persona". Esso è particolarmente usato per indicare rapimenti umani da
parte di forme di vita intelligenti di origine aliena.




Esistono
tante teorie del perché accadano questi fenomeni, la più comune è che gli
alieni ci usino come cavie per esperimenti scientifici. Da molte testimonianze,
come ad esempio quella dei celebri coniugi

Hill, è risultato che
gli umani vengono rapiti anche per essere usati come schiavi sul pianeta di
origine dei rapitori, oppure come infiltrati nei nostri governi per riferire
agli extraterrestri preziose informazioni sui nostri progetti militari. E' da
ricordare che la razza umana non è altro che la manipolazione genetica
dell'incrocio di ventidue razze aliene, quindi è possibile che si effettuino
rapimenti per "dare dei ritocchi al nostro DNA". Elementi
caratteristici dello stato di abduction sono:






1)
paralisi: il soggetto prova la sensazione di essere paralizzato e di giacere su
una superficie dura, senza potersi muovere. A volte nell'ambiente si manifestano
luci brillanti e si avverte la presenza di altri individui;




2)
essere spiati: il soggetto sente di essere osservato da qualcosa di
indefinibile;




3)
sogni lucidi: il soggetto vive sogni chiari, particolarmente intensi, e
riferisce di essere stato capace di volare e attraversare superfici solide, come
le mura di un'abitazione;




4)
luci bluastre: durante il recupero dei ricordi originali, sotto ipnosi, ricorre
l'immagine di una diffusa luce blu;




5)
simboli: a volte il soggetto menziona strani simboli, lettere o disegni
incomprensibili, che in contatti successivi vengono illustrati dalle presunte
creature;




6)
esseri non umani: il soggetto spesso sogna esseri le cui fattezze variano dallo
stereotipo del Grigio (alto circa un metro e venti, macrocefalo e grandi occhi
ovali neri) a spettrali figure alte e incappucciate al tipo Nordico, biondo con
penetranti occhi azzurri;




7)
insonnia: in particolare concomitanza con le ore centrali della notte, è comune
l’insonnia. Il soggetto entra in uno stato di tensione, in quanto nel cedere al
sonno teme il ripetersi dell'esperienza. Non di rado appaiono sfere di luce o
lampi di luce blu al di là di una finestra o sul soffitto;




8)
suoni e ronzii: manifestazioni acustiche di origine ignota, simili ad impulsi,
ticchettii o frequenze acutissime, talvolta meccaniche;




9)
richiami: alcuni rapiti sentono di doversi recare in luoghi a loro sconosciuti e
spesso ben specifici;




10)
luoghi: il soggetto sogna grandi città di cristallo o di acciaio con edifici di
foggia strana, cieli dal colore innaturale, o l'interno di sale dalle pareti
metalliche dotate di apparecchiature futuristiche. Frequentemente il soggetto
riferisce di essersi trovato di fronte allo schermo di un video o di un
computer, in cui "qualcuno proietta" immagini di avvenimenti;




11)
visioni: chiudendo gli occhi nel desiderio di addormentarsi, di colpo si
manifestano immagini di alieni di vario genere accanto al letto, o di UFO, che
svaniscono riaprendo gli occhi.






Si manifestano, inoltre, effetti
fisici derivanti dalle abduction:






    1)
    cicatrici o bruciature: si evidenziano soprattutto nella zona della bocca,
    del naso, dietro o nelle orecchie, sui genitali, sotto il ginocchio e nelle
    mani;




    2)
    dolori: frequenti quelli alla schiena o al collo, o ai genitali;




    3)
    per le donne: gravidanze apparenti (isteriche, secondo la medicina) e
    sparizione del feto prima del parto. Le fenomenologie sono talvolta
    accompagnate da sogni vividi in cui la donna viene fatta partorire anzitempo
    da qualcuno, spesso esseri non umani;




    4)
    sinusiti croniche: i blocchi, o la sensazione di occlusioni nasali, sono
    frequenti, talvolta in associazione ad epistassi (perdite di sangue);




    5)
    fobie: in particolare nei confronti degli occhi neri o di creature (anche
    animali) con occhi neri e grandi, come gufi e foche. Si palesano fobie nei
    confronti degli ambienti ospedalieri e delle procedure mediche. Tipiche
    quelle verso gli insetti e alcuni rumori meccanici, nonché disagio di fronte
    a film o altre rappresentazioni di tipo apocalittico;




    6)emorragie: tipiche quelle nasali e delle orecchie, e per le donne talvolta
    in aree genitali;




    7)
    mal di testa: è un altro sintomo piuttosto frequente, talvolta accompagnato
    da perdita di equilibrio e malumore;




    8)
    corpi estranei: si manifestano sottocute. Di norma sono duri e sferoidali, e
    non superano il mezzo centimetro. Ad una analisi medica superficiale possono
    apparire come inusuali depositi calcarei, mentre una volta estratti rivelano
    una composizione minerale anomala.







    Sono inoltre da tenere
    presenti le conseguenze post abduction:







    1)
    potenziamento di facoltà psichiche quali telepatia, preveggenza e
    l'evidenziarsi della capacità di emettere energia curativa (pranoterapia);

   
2)
    improvvisa tendenza alla protezione ambientale, al vegetarianesimo e al
    rispetto della natura in genere. Spesso ci si associa a cause comunitarie o
    ispirazioni di vario genere, sviluppando un profondo senso civile;

   
3)
    la sensazione di avere un compito da portare a termine risulta parte
    integrante successivamente all'incontro;




    4)
   
Intenso interesse verso l'ufologia e i fenomeni associati, nonché il
    desiderio di apprendere argomenti inerenti la scienza, l'astronomia e la
    magia;




    5)
    frequentazione di corsi yoga, meditazione o arti marziali, quasi a cercare
    una disciplina mediante la quale "allineare" e riequilibrare mente, corpo e
    spirito;




    6)
    irresistibile necessità di scoprire di più su se stessi e sul cosmo;




    7)
    sensazione dell'imminenza di un disastro di dimensioni bibliche, coincidente
    con la fine del mondo conosciuto e con l'inizio di un mondo nuovo;




    8)
    problemi nella sfera sessuale, forse derivanti da alcune procedure
    riproduttive o ispezioni dell'area genitale;




    9)
    interazione con le apparecchiature elettriche ed elettroniche, interferire
    in qualche modo con le trasmissioni televisive, dare o prendere la scossa;




    10)
    sensazione di essere in parte alieno, o comunque il sentirsi diversi dalla
    gente comune, con gusti e abitudini inusuali;




    11)
    forte tendenza antisociale che, unita all'insorgere della passione per la
    natura, può portare a vivere in campagna o in montagna.






Sono
davvero numerosi i casi di abduction registrati fino ad ora, sia
italiani che stranieri, ma soprattutto americani. E' solito, dopo
essere stati vittime, non ricordare assolutamente niente riguardo
l'accaduto, tant'è vero
che si viene sempre a scoprire sotto sedute ipnotiche effettuate da
professionisti. Per la maggior parte dei casi, i soggetti vittime di
abduction
hanno contatti con i rapitori fin dalla più tenera infanzia,
anche se è
impossibile ricordare gli avvenimenti. Detto ciò, è
possibile che coloro che
stanno in questo momento leggendo questo testo siano state rapite dagli
alieni
almeno una volta nel loro passato. Tenendo conto del funzionamento
tecnico dei
dischi volanti, considerando che al loro passaggio un nostro attimo
può durare
nella realtà anche trenta minuti, è molto probabile che
gli alieni sfruttino
questo vasto periodo di tempo per rapire uno di noi. E' chiaro allora
il
concetto per il quale non ricordiamo mai nulla dei rapimenti: il blocco
del
tempo causa l'incoscienza della gente che in quel preciso momento ha
assistito
al rapimento.






Tutto
ciò è certamente molto sconcertante, ma il nostro rapido progresso tecnologico
forse ci permetterà di sfruttare queste tecnologie oggi praticamente
impensabili.

Nessun commento: